Ti sei mai chiesto come mettere in risalto l’arte culinaria nel tuo ristorante? Se sì, potrebbe interessarti progettare un menù di degustazione. Amanti e critici del cibo sono disposti a girare il mondo per provare il meglio che un ristorante ha da offrire, e un menù di degustazione è il modo migliore per mettere in risalto i tuoi piatti forti. Qui sotto troverai informazioni su che cos’è un menù di degustazione, i vantaggi di offrirne uno nel tuo ristorante e tutto ciò che hai bisogno di sapere per crearne uno e servirlo ai tuoi clienti.

Che cos’è un menù di degustazione?

Un menù di degustazione consiste in una serie di piatti di piccole porzioni serviti ai clienti come un unico pasto. Si ispira al termine francese degustation, che sta ad indicare un accurato assaggio di vari cibi con particolare attenzione ai sensi e all’arte culinaria. La distinzione principale tra un menù tradizionale e uno di degustazione sta nel fatto che con quest’ultimo non si paga per un pasto ma per un’esperienza. Infatti i clienti tendono ad ordinare menù di degustazione per eventi importanti come compleanni o anniversari.

Mentre un tipico pasto completo può comprendere fino a quattro piatti, i menù di degustazione possono consistere in otto, dieci o persino venti portate distribuite in un arco di tempo più lungo. In alcuni casi, completare un menù di degustazione può richiedere più di tre ore. Proprio per questo è necessaria più attenzione del normale da parte dello chef e dello staff, e ciò comporta un prezzo più alto.

Vantaggi di un menù di degustazione

Se fatto correttamente, un menù di degustazione può portare molti vantaggi al tuo ristorante. E’ importante valutare questi vantaggi con il tuo chef nel momento in cui decidi di preparare il menù. Pianifica attentamente tutto ciò che servirai e come lo servirai per un’esperienza ottimale.

• Un menù di degustazione mette in risalto il meglio che il tuo ristorante offre. Durante una cena tradizionale i clienti potrebbero ordinare soltanto un piatto dal menù prima di andare via. Con un menù di degustazione, invece, possono assaggiare una varietà di piatti da diverse sezioni del menù.

• Porzioni più piccole aiutano il tuo chef ad esprimere la sua creatività. Avrà la possibilità di mostrare le sue abilità e le sue idee in modi che normalmente non può usare.

• I menù di degustazione danno allo chef la possibilità di testare cambiamenti che possono essere presi in considerazione per un piatto di listino, o persino preparare ricette che al momento non sono presenti nel menù.

Preparare un menù di degustazione

Preparare un menù di degustazione significa molto più che scegliere alcuni piatti forti e ridurne le porzioni. E’ necessario tenere a mente che non si sta soltanto creando un pasto, ma soprattutto un’esperienza culinaria. Qui sotto esamineremo le decisioni da prendere per creare un menù di degustazione memorabile per i tuoi clienti.

Decidere il menù

Uno dei compiti più difficili quando bisogna creare un menù di degustazione è decidere cosa includere. La scelta dei piatti che appariranno sul tuo menù può dipendere da vari fattori, tra cui il periodo dell’anno, gli ingredienti di stagione e un possibile tema che decidi di usare. Per esempio, se devi creare un menù di degustazione a luglio, includerai piatti con cibi tipicamente estivi oppure potresti incentrare il tuo menù su un tema estivo.

Organizzare il menù

Per creare la tua esperienza di degustazione è importante decidere come organizzare il menù e stabilire il numero delle portate. Ricorda che non c’è un numero prestabilito di portate. Mentre un ristorante affermato può scegliere di presentare più di dieci portate nel menù di degustazione, un ristorante che serve meno persone ne includerà un numero minore. Alcuni menù di degustazione vengono serviti a domicilio invece che al ristorante: alcuni dei principali sono degustazioni di vino, birra o altri cibi.

Scegliere i piatti forti

Una delle parti più importanti nella creazione di un menù di degustazione è scegliere quali piatti mettere in evidenza. Questo può variare a seconda delle tue intenzioni. Un esempio comune è quello di mettere in risalto le abilità del tuo chef, oppure presentare ai tuoi clienti nuovi piatti che vorresti introdurre nel menù. Un elemento a cui vorrai sicuramente dare rilievo è l’aspetto.

Servire un menù di degustazione

Una volta stabilito cosa sarà presente nel tuo menù di degustazione e a chi vorrai servirlo, è tempo di decidere come presentarlo ai clienti. Tieni a mente che l’elemento centrale di un menù di degustazione è il cibo stesso, perciò è importante assicurarsi che i clienti assaporino ogni portata senza alcuna interferenza da fattori esterni.

Presentazione del menù di degustazione

Per evocare un’idea di arte culinaria in ogni portata, prendi in considerazione di servirla su piatti più piccoli e piani. Questo aiuterà i tuoi clienti a focalizzarsi sull’aspetto e sulla consistenza del cibo piuttosto che sul piatto su cui è servito. Inoltre metti a disposizione una varietà di posate in modo che i clienti possano godersi i diversi piatti che saranno serviti.

Per essere sicuro che i tuoi clienti assaporino bene ogni piatto, prendi in considerazione di offrire un cibo o una bevanda che elimini i sapori prima che arrivi ogni nuova portata. Servirà per rimuovere ogni retrogusto che può rimanere in bocca in modo che i clienti possano assaporare ogni piatto senza continuare a sentire il gusto del precedente. Questo è molto importante nei menù di degustazione poiché ogni piatto che servi può essere molto differente dagli altri. Assicurati di trovare qualcosa che abbia un sapore neutro, come acqua frizzante, pane bianco, gambi di sedano, e talvolta champagne.

Creare un menù di degustazione ti dà l’opportunità di mettere in risalto i tuoi punti di forza, la tua creatività e la tua ispirazione. Ciò che è iniziato come un lusso nella Francia del XIX secolo è divenuto un’esperienza per gli amanti del cibo in tutto il mondo. Se stai cercando un modo per coinvolgere i tuoi clienti e mettere in risalto l’arte culinaria, allora dovresti prendere in considerazione la possibilità di creare un menù di degustazione da servire nel tuo ristorante.