Sconti automatici a partire da 5 cartoni

Acquistando almeno 5 cartoni: sconto 5%, acquistando almeno 15 cartoni: sconto 7%, acquistando almeno 30 cartoni: supersconto 10%!

come disinfettare e come sanificare

Come disinfettare e come sanificare ai tempi del Coronavirus

Il giorno della riapertura si avvicina e so che tantissimi di voi si staranno chiedendo: i prodotti e le procedure di pulizia che abbiamo sempre utilizzato vanno ancora bene in tempi di Coronavirus? Nell'articolo che segue cerchiamo di fare un po' di chiarezza sull'argomento.

 

Pulizia, sanificazione, disinfezione: qual è la differenza?

Una parte essenziale della gestione di un'azienda di successo è mantenere un ambiente pulito. Indipendentemente dal fatto che la pulizia sia in cima alle tue priorita’ o meno, utilizzare un elenco di controllo o un programma di pulizia può assicurarti che la tua attivita’ venga pulita e sanificata regolarmente, e questo può aiutare a mantenere in salute il tuo personale e i tuoi clienti. Ad esempio, accertati che il sapone lavamani che utilizzi sia un igienizzante, diversamente puoi acquistarlo direttamente qui su mondonTNT.

È importante comprendere le diverse tipologie di pulizia per decidere quale metodo e quali pratiche adottare nella propria attivita’ per evitare la diffusione di malattie e virus. Esploreremo le differenze tra pulizia, sanificazione, disinfezione e sterilizzazione in modo da poterle incorporare al meglio nel vostro piano di pulizia aziendale.

 

Qual è la differenza tra pulizia e sanificazione?

La differenza principale tra pulizia e sanificazione è che la pulizia è l'atto di eliminare sporco e depositi su una superficie, mentre la sanificazione comporta l'uccisione dei batteri dopo che la superficie è già stata pulita.

Quando confronti la pulizia con la sanificazione, ti consigliamo di assicurarti che la pulizia avvenga sempre prima, indipendentemente dalla superficie da trattare, e che la sanificazione segua a seconda dell'area da trattare. Gli articoli che vengono a contatto con alimenti e che vengono spesso toccati devono essere sanificati, mentre superfici come i pavimenti e le finestre dei corridoi non devono essere sanificati regolarmente poiché sono considerati superfici a basso rischio.

Puoi utilizzare l'Hygienfast a base alcolica oppure il Reflex Clor a base di candeggina per sanificare tutte le superfici, anche quelle a contatto con gli alimenti, e il Cloractiv a base di cloro attivo per pavimenti e bagni, sono prodotti sicuri e ideali anche contro il Coronavirus.

 

Pulizia

Pulire qualcosa significa rimuovere tutte le contaminazioni visibili sulla superficie, inclusi sporco, perdite, particelle di cibo, polvere, ecc., lavando, spazzolando o pulendo l'area. Questo processo è a livello superficiale e non elimina i germi ma può aiutare a ridurne il numero. Questo dovrebbe essere il primo passo nel processo di pulizia. I prodotti per la pulizia più comuni includono:

  • Saponi

  • Detergenti

  • Aspiratori (aspirapolvere, aspirabriciole)

  • Sgrassatori

  • Detergenti per vetri

 

Sanificazione

Sanificare significa ridurre la quantità di microrganismi come batteri, virus e funghi su una superficie dopo che è stata pulita. Il sanificante utilizzato deve ridurre il numero di batteri al livello ritenuto sicuro dagli standard di salute pubblica. Per soddisfare i requisiti dell'HACCP, i prodotti chimici sanificanti devono uccidere il 99,9% dei batteri in esame in meno di 30 secondi.

Sebbene la sanificazione riduca la presenza di microorganismi nocivi, non uccide anche tutti i virus sulla superficie. La sanificazione deve essere utilizzata come misura preventiva ed è una pratica estremamente importante in ristoranti, scuole, uffici aziendali e ospedali. Ogni superficie che viene a contatto con il cibo deve essere disinfettata regolarmente, spesso più volte al giorno.Il Reflex Clor a base di candeggina è un ottimo sanificante.

 

Disinfettare vs Sanificare

La differenza tra sanificazione e disinfezione si basa sulla quantità di microogranismi che ogni processo elimina. Mentre la sanificazione ha lo scopo di uccidere la maggior parte dei batteri, non può considerarsi un tipo di pulizia che elimini anche i virus presenti sulle superfici. La disinfezione è più efficace della sanificazione e può uccidere quasi il 100% di batteri, virus e funghi, prendendo di mira specifici microrganismi portatori di malattie come il virus dell'influenza, il norovirus e il coronavirus.

Poiché la disinfezione è più intensa della sanificazione, il disinfettante verrà spesso utilizzato in aree con una popolazione vulnerabile e concentrata, come le strutture sanitarie e i centri diurni. La sanificazione è sufficiente nella ristorazione, ma sarebbe necessario un disinfettante per luoghi come studi medici e centri fitness.

 

Disinfezione

Disinfettare significa uccidere virus e agenti patogeni specifici su una superficie usando un disinfettante. Questi disinfettanti devono uccidere il 99,999% di batteri, virus e funghi infettivi entro 60 secondi. Si consiglia di disinfettare le superfici toccate di frequente; i bagni devono essere sempre disinfettati a causa degli agenti patogeni che possono ospitare quelle superfici e che possono portare alla diffusione di malattie. I disinfettanti comuni includono:

  • Candeggina

  • Alcool

  • Prodotti a base di cloro

A questo proposito, mondoTNT ti propone il Cloractiv, disinfettante a base di cloro attivo per una massima garanzia di igiene su tutte le superfici dell'area bagno, ad esempio.

 

Differenza tra sterilizzazione e disinfezione

Sebbene i termini siano usati in modo intercambiabile, esistono differenze tra disinfezione e sterilizzazione. La disinfezione elimina quasi il 100% di virus e batteri sulle superfici, mentre la sterilizzazione ucciderà tutti i virus, batteri, funghi e spore batteriche su un oggetto, il 100% insomma.

Mentre la disinfezione è utile nella maggior parte delle superfici regolarmente toccate, la sterilizzazione è di solito riservata solo agli strumenti utilizzati nelle strutture mediche e nelle strutture ospedaliere, quindi non è necessario che tu sterilizzi nulla.

 

Qual è il modo corretto di disinfettare una postazione che è stata utilizzata per preparare cibo?

Attenersi alla seguente procedura per disinfettare una postazione utilizzata per la preparazione dei cibi:

  1. Pulizia personale dello staff che lavora in cucina, mediante apposito sapone lavamani igienizzante haccp

  2. Pulire la superficie con specifici prodotti, quali ad esempio il nostro sgrassatore per sporchi pesanti, oppure il multisuperficie per tavoli e vetri

  3. Risciacquare la superficie con acqua pulita. Non utilizzare pulitori ad alta pressione che possono finire per spargere batteri su un'area più ampia.

  4. Sanifica la superficie con un prodotto specifico per alimenti, come il nostro Hygienfast a base alcolica oppure il Reflex Clor a base di candeggina. Risciacquare il sanificante se necessario, secondo le indicazioni del prodotto chimico.

  5. Lasciare asciugare all'aria la superficie per un minimo di 30 secondi a un minuto per consentire al sanificante di funzionare correttamente.

A causa della facilità con cui i batteri possono essere trasferiti al cibo e causare malattie, sono necessarie pratiche sanitizzanti adeguate nelle cucine dei ristoranti. È importante utilizzare metodi igienizzanti nella cucina del tuo ristorante per pulire i piani di lavoro, i taglieri e gli utensili per prevenire la contaminazione incrociata che può causare intossicazione alimentare e reazioni allergiche.

 

Quando disinfettare

I programmi di disinfezione possono variare in base alla struttura e al numero di ospiti nella struttura stessa. Di seguito sono riportati alcuni momenti suggeriti in cui dovrebbe avvenire la disinfezione:

  • Almeno una volta al giorno

  • Una frequenza più alta durante le stagioni fredde e influenzali (almeno 2 volte al giorno)

  • A una frequenza ancora più alta durante un'epidemia di virus

 

I disinfettanti uccidono i virus?

La chiave per disinfettare con successo una superficie è leggere i dettagli sull'etichetta del prodotto che si sceglie di utilizzare. Per uccidere con sicurezza virus come il norovirus, l'influenza, il rinovirus e il coronavirus, si consiglia di utilizzare prodotti disinfettanti che contengano almeno il 60% di alcol oppure cloro attivo.

 

Prevenire la malattia

La pulizia, la sanificazione e la disinfezione sono parti essenziali delle linee guida per la sicurezza alimentare del ristorante; per prevenire le malattie, ci sono ulteriori pratiche che tu e i tuoi dipendenti potete adottare per mantenere un ambiente di lavoro pulito e sano.

Ecco alcuni metodi di prevenzione delle malattie che puoi implementare nella tua attivita’:

  • Pulire immediatamente le superfici visibilmente sporche

  • Utilizzare distributori, rubinetti dell'acqua e recipienti per la spazzatura a pedale (o meglio ancora a fotocellula)

  • Usare i guanti per pulire le superfici sporche o durante la preparazione del cibo (non toccare altre superfici durante l'attività)

  • Buttare le salviette detergenti e la carta utilizzata per pulire le superfici immediatamente dopo aver completato l'attività

  • Utilizzare acqua pulita per la pulizia quando si passa da una stanza all'altra o quando l'acqua è visibilmente sporca

  • Lavarsi le mani per 20 secondi con acqua e sapone igienizzante dopo aver usato il bagno, tra un passaggio e l'altro, dopo aver starnutito o toccato i tessuti sporchi

  • Lascia i membri dello staff a casa quando sono malati

  • Evita di toccarti bocca, occhi e naso mentre lavori

  • Coprire la bocca e il naso con un fazzoletto quando si starnutisce o si tossisce, quindi buttare immediatamente il fazzoletto

 

Raccomandazioni speciali contro il Coronavirus

Per proteggere al meglio il tuo locale dal COVID-19, questi sono i nostri consigli:

  1. Pulisci le superfici frequentemente toccate più volte al giorno con Hygienfast a base alcolica oppure Reflex Clor a base di candeggina

  2. Assicurati che tu e i dipendenti vi laviate le mani con acqua e apposito sapone lavamani igienizzante haccp per almeno 20 secondi (il tempo necessario per cantare due volte "Tanti auguri")

  3. Se il sapone medicale antibatterico non è disponibile, utilizzare un prodotto disinfettante contenente almeno il 60% di alcol e strofinare le mani finché non si sentono asciutte

  4. Non toccare gli occhi, la bocca o il naso con le mani non lavate

  5. Resta a casa o lascia i tuoi dipendenti a casa se presentano sintomi simil-influenzali

  6. Ultimo, ma non per importanza, la normativa obbliga a mettere a disposizione dei clienti il gel igienizzante mani per la mani a base alcolica, meglio se con apposito dosatore appeso a muro. Puoi trovare su mondoTNT delle fantastiche offerte al riguardo!

 

Quando si confrontano le diverse pratiche di pulizia, il numero di microorganismi diminuirà man mano che si procede dalla pulizia alla sanificazione, per essere infine completamente sradicato con la disinfezione. L'unico modo per garantire il successo del programma di pulizia è fornire ai membri dello staff la formazione necessaria e le linee guida adeguate, e verificare che seguano nel dettaglio tutte le indicazioni che gli fornisci.

Topic: Approfondimenti

Commenti

Supersconto 10%
Iscriviti alla newsletter e riceverai il codice coupon per avere lo sconto 10% su un ordine a tua scelta.
Fallo subito!